Blubike

Uso e Manutenzione

Regolazione della sella

La corretta posizione dell'altezza sella è quella indicata dalla fig. 1, con il ginocchio leggermente piegato quando il pedale si trova nella posizione più bassa. Una volta stabilita l'altezza della sella, assicurarsi che il meccanismo di bloccaggio del reggisella sia ben serrato (fig. 2). Attenzione: non alzare mai il canotto reggisella lasciando visibile la tacca che segnala il limite massimo d'altezza. Si consiglia di lasciarlo inserito nel tubo del telaio per non meno di 65mm.


Regolazione del manubrio

Per alzare o abbassare il gambo del manubrio (fig. 3), allentare la vite expander posta sopra il gambo stesso. Una volta libero, abbassare o alzare fino alla corretta altezza. Mantenendo il gambo in posizione, serrare saldamente la vite dell'expander. Attenzione: non alzare mai il manubrio oltre il segno di minimo inserimento (fig. 4) indicato sul gambo.


Regolazione dei freni

I freni usati sulle nostre biciclette sono di due tipi:
- a tiraggio laterale (caliper) (fig. 5);
- a tiraggio centrale (cantilever o V-brake) (fig. 6);
I metodi di regolazione variano secondo il tipo. La regolazione ottimale dei freni, mantenere circa 2 mm. di distanza tra i pattini del freno ed il fianco del freno (fig. 7). Il pattino del freno non deve toccare il cerchio in posizione di riposo. Inoltre i due pattini devono toccare il cerchio contemporaneamente al momento della frenata e senza toccare la copertura. La regolazione fine si può ottenere agendo sulla vite di registro collocata in varie posizioni che dipendono dai tipi di freno impiegati. Se il risultato non è ottimale, occorre rivolgersi al vostro rivenditore specializzato.
Attenzione:
- in caso di rottura di uno dei due impianti frenanti, provvedere immediatamente alla riparazione, in quanto un solo freno non è sufficiente a garantire una sicura frenata.
- assicurarsi che i pattini del freno siano saldamente fissati. Se, durante la frenata, entrano in contatto con la copertura o entrano nei raggi delle ruote possono essere causa di cadute
- il sistema di frenata agisce più efficacemente sulla ruota anteriore in quanto l'inerzia sposta il peso sulla ruota anteriore scaricando quella posteriore che tenderà a sollevarsi. Dovete quindi distribuire in modo diverso la forza tra il freno anteriore e quello posteriore.

Cambi

Possono essere presentii sulla bicicletta uno o due meccanismi (cambi) a seconda del numero di ingranaggi. Il primo è il "cambio" posteriore, fissato al forcellino destro del telaio. E sempre presente quando sul mozzo posteriore vi sia più di un ingranaggio, Il secondo è chiamato "deragliatore", ed è fissato ai telaio sotto il tubo sella. I due meccanismi vengono azionati separatamente dalle leve di comando. Scopo del cambio e del deragliatore è di spostare la catena da un ingranaggio all'altro, permettendo così di avere una varietà di rapporti di trasmissione. Le combinazioni d'uso dell'ingranaggio piccolo anteriore / piccolo posteriore ed ingranaggio grande anteriore / grande posteriore vanno assolutamente evitate in quanto la catena non rimane allineata e produce attrito che provocano rumori fastidiosi e possono dare atto ad inconvenienti. Una volta presa confidenza con i rapporti, sarà facile scoprire quelli più adatti alle esigenze personali di ognuno.
Attenzione:
- cambiate rapporto solo mentre pedalate in avanti. Cambiare rapporto da fermi o pedalando all'indietro può provocare danni seri alla bicicletta.
-rivolgetevi ad un rivenditore specializzato nel caso in cui non riusciate ad ottenere una buona regolazione del cambio, evitando di manomettere i meccanismi.

Ruote

1-SISTEMI DI BLOCCAGGIO
Seri danni possono scaturire da un errato montaggio della ruota. Sulle nostre biciclette sono previsti, secondo il modello, due diversi sistemi di bloccaggio. La maggior parte delle nostre biciclette sono dotate di mozzi a bloccaggio rapido. Questo tipo di mozzo permette al ciclista una veloce e facile rimozione della ruota per il trasporto, la riparazione o la sostituzione. Per togliere la ruota, aprire il bloccaggio rapido dei freni a tiraggio laterale o rimuovere l'archetto nei freni cantilever. Ora tirate la leva del bloccaggio dei mozzi fino alla posizione "aperto" (fig. 8). La ruota adesso è libera di essere rimossa dai forcellini.

Nelle ruote equipaggiate con mozzi bloccate da dadi, necessitano delle chiavi fisse per la rimozione ed il montaggio. Per togliere la ruota, aprire il bloccaggio rapido dei freni a tiraggio laterale o rimuovere l'archetto nei freni cantilever. Allentando entrambi i dadi del mozzo, la ruota sarà libera di uscire dai forcellini. In entrambi i casi per rimontare la ruota ponete il suo asse tra i forcellini, quindi avvitate gradualmente i dadi contemporaneamente da ambo le parti consentendo il centraggio della ruota oppure riportate la leva in posizione "chiuso" (durante la chiusura la leva di bloccaggio dovrebbe opporre una graduale resistenza). Assicuratevi poi dell'avvenuto bloccaggio picchiando sulla ruota con forza come indicato in fig. 9. Attenzione: nelle biciclette viaggio, per rimuovere le ruote è necessario smontare i pattini dei freni. Assicuratevi, nel rimontaggio, di ben posizionare e ben bloccare i pattini.

2-PNEUMATICI
Controllate che la pressione dei pneumatici sia quella indicata sul fianco della copertura. Attenzione: evitate di produrvi in improvvise frenate che consumando il battistrada e producendo calore potrebbero causare lo scoppio del pneumatico. Controllate l'incollaggio o il posizionamento dei pneumatici anche percorrendo lunghe discese.

Catena

Attenzione:
- evitate di rimuovere la catena salvo in caso di necessità; continue disgiunzioni ne alterano la resistenza.
- non introducete mai le mani tra gli ingranaggi e la catena, potreste causarvi serie lesioni.
- le biciclette mountain bike da competizione, sono fornite con guarniture senza disco paracatena, in questi casi non utilizzate indumenti ingombranti che possano introdursi tra gli ingranaggi e la catena, provocando la caduta.

Manutenzione e controllo

Una corretta e costante manutenzione di base aumenterà la durata e l'affidabilità del mezzo. Stabilire a priori i tempi di intervento sulla vostra bicicletta è molto difficile: esso dipende dal clima, dal tipo di utilizzo, dalle condizioni del terreno e da altri fattori, personali e non, che di volta in volta si presenteranno. In ogni caso, prima di ciascuna uscita con la vostra bicicletta, vi consigliamo di provvedere ad un controllo nei termini di seguito riportati. Non pulite mai la vostra bicicletta con pompe ad alta pressione, poiché la pressione dell'acqua elimina il grasso dalle sedi delle sfere dei cuscinetti penetrando negli ingranaggi, e può usurare la verniciatura e gli adesivi.

Freni

Controllate i pattini per quanto riguarda il consumo e l'allineamento con il cerchio. Controllato la distanza dei pattini dal cerchio (deve essere di 2-3 mm), Controllate il serraggio della viteria dei freni.

Coperture

Controllate la superficie delle coperture riguardo a tagli, eccessivo consumo o altri danni. Se necessario sostituiteli.

Telaio e forcelle

Controllate la presenza di segni di fatica o danneggiamento (crepe sulla vernice, rotture di tubi, ecc.). Qualsiasi problema deve essere riportato al vostro rivenditore specializzato.

Controllo dei cavi

Controllate i cavi dei freni e dei cambi ai due terminali. Sostituiteli se sfilati o piegati.

Serie sterzo

Controllate la regolazione.

Ruote

Tenete il bloccaggio rapido o i dadi di bloccaggio ben chiusi.

Ruota libera e catena

Rimuovete lo sporco, per evitare eccessivi consumi della trasmissione.

Cambi

Controllate la regolazione e la scorrevolezza. Ispezionate i cavi.

Revisione annuale

Oltre ai controlli sopra menzionati devono essere effettuate le seguenti operazioni: - lubrificare o sostituire le parti in rotazione (cuscinetti o sfere); - lubrificare o sostituire tutti i cavi - sostituire i pattini dei freni - sostituire la catena. Attenzione: fate controllare ed eventualmente sostituire, dal vostro rivenditore specializzato le parti meccaniche soggette ad usura.
- serie sterzo;
- serie movimento - forcella;
- ingranaggi - coperture
- pattini
Attenzione:
- usare sempre ed esclusivamente ricambi originali
- in caso di demolizione del ciclo, non abbandonarlo nella natura in quanto è composto da parti che, con il tempo, potrebbero inquinare l'ambiente.

Pedali: isrtuzioni per l'esatto montaggio dei pedali

II pedale contrassegnato con R va avvitato in senso orario sulla pedivella destra ed il pedale contrassegnato con L va avvitato in senso antiorario sulla pedivella sinistra. Fissare i pedali MOLTO SALDAMENTE con l'aiuto della chiave adatta Inizialmente avvitare con le mani e poi con la chiave.
Attenzione - importante: Seguire scrupolosamente le istruzioni per evitare di danneggiare la filettatura del pedale o pedivella (fig. 10).

Condividi

lineagrafica.it

© Copyright BLUBIKE | Shop